Le Sagne

Cari amici, oggi parliamo delle Sagne: uno dei piatti più famosi del Salento.

Questa pasta fa parte della tradizione della pasta fatta in casa che nel Salento è una vera e propria arte cui in passato le massaie si dedicavano quotidianamente e con estrema maestria.

Le forme da poter dare alla pasta fatta in casa sono davvero tante. Una delle più particolari e sfiziose prende il nome di sagne.

Le Sagne sono uno dei formati di pasta più usati dalle famiglie salentine.

Cucinate oggi soprattutto la domenica,  sono un formato di pasta tipico di molte zone tra cui il Salento.

Sono caratterizzate da un impasto a base di acqua, farina e sale, che ne caratterizzano l’origine povera.

In passato infatti le sagne erano la pasta “di tutti i giorni”, a differenza della pasta all’uovo, tipica dei giorni festivi.

Il formato tipico di questa pasta è quello rettangolare.

Questa pasta è solitamente utilizzata per la preparazione del piatto sagne e fagioli oppure per la pasta col sugo.

Nel Salento si chiamano tipicamente sagne, oppure, sagne ‘ncannulate, cioè attorcigliate, o sagne torte e sono lunghe strisce rettangolari arrotolate che vengono condite con sugo di pomodori, basilico e cacio-ricotta.

In alternativa alla ricotta spesso si usano diversi tipi di formaggio in base ai vari gusti.

Altre varianti vedono l’utilizzo della ricotta-scante (una crema di ricotta piccante, da uscante, cioè che brucia), oppure con sugo di carne (maiale o agnello) con aggiunta di peperoncino, a piacere.

Torneremo presto sull’argomento con alcune interessanti e golose ricette.

Sperando che questo articolo vi sia piaciuto vi salutiamo calorosamente.

Vi chiediamo di sostenerci lasciando un commento e visitando la nostra pagina sul Salento.

Se vi va lasciate un like sulla nostra pagina fb di Orgoglio Salentino.