Ciceri e tria

Ecco un altro piatto tipico della tradizione Salentina:
Ciceri e tria… Ovvero pasta di semola di grano duro e ceci.

L’origine di questo piatto è antichissima… Ne parlava il poeta latino Orazio già nelle sue Satire, scritte tra il 30 e il 35 a.C.

Il termine tria deriva dall’arabo e sta ad indicare la pasta secca, fritta.

E’ un piatto che si prepara tradizionalmente in occasione della festa di San Giuseppe, il 19 Marzo.

Prepariamolo insieme

165 g Acqua (a temperatura ambiente)
150 g Farina 00
150 g Semola di grano duro rimacinata
1 cucchiaio Olio extravergine d’oliva
150 g Ceci secchi
80 g Cipolle bianche
2 spicchi Aglio
3 rametti Rosmarino
1 Peperoncino fresco
Q.b. Olio extravergine d’oliva
3 foglie Alloro
350 g Brodo vegetale
250 ml Olio di semi
Q.b. Sale fino

La sera prima lasciamo in ammollo i ceci in acqua fredda per tutta la notte.

Al mattino scoliamoli.

Prepariamo il brodo vegetale.

In una padella versiamo l’olio e due spicchi d’aglio e facciamolo rosolare.

Dopodiché togliamo l’aglio e aggiungiamo la cipolla tritata e facciamola appassire aggiungendo il brodo di tanto in tanto.

Ora uniamo il peperoncino tritato, il rosmarino e l’alloro.

Aggiungiamo i ceci, saliamo e lasciamo cucinare per due/tre ore e mano a mano aggiungiamo il brodo vegetale.

Ora prepariamo la pasta:

Mescoliamo la semola con un po’ di sale, due cucchiai di olio e acqua quanto basta ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Facciamo riposare l’impasto per circa un’ora.

Passata un’ora stendiamo l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile 2-3 mm.

Spolverizziamola con la semola e ripieghiamola su se stessa per realizzare delle tagliatelle.

Dividiamola in pezzi di circa 10 cm di lunghezza.

Attorcigliamo le nostre tagliatelle per dare la tipica forma a spirale e lasciamo seccare per circa 1 ora.

Una volta che la pasta si è seccata siamo pronti per friggerne circa il 40%.

Prendiamo un tegame e versiamo l’olio, quando sarà ben caldo friggiamone poco alla volta.

Sistemiamole sulla carta assorbente in modo da togliere l’olio in eccesso.

La pasta rimasta lessiamola in abbondante acqua salata per circa un minuto.

A questo punto versiamola nella padella dei ceci e facciamo amalgamare.

Quando impiattiamo oltre a mettere la pasta con i ceci aggiungiamo qualche tria fritta e…

… Buon appetito!